Manuale di sceneggiatura

Un sito pensato per chi desidera scrivere una sceneggiatura ma non conosce la tecnica della scrittura cinematografica.

Scrivere una sceneggiatura non è più complicato che scrivere un racconto. Non richiede la padronanza immediata di tutte le nozioni tecniche che istintivamente associamo alla realizzazione di un film. Se siete in grado di immaginare la scena di un film nella vostra mente, allora potete già scriverla. Questo sito vi aiuterà a capire come farlo e vi spronerà a pensare cinematograficamente. Avrete a disposizione un manuale di sceneggiatura esaustivo nei contenuti e leggero nel tono. Potete scaricarlo gratis, lo trovate qui. 

Scaricando il manuale e leggendo la prima lezione, fra 45 minuti sarete in grado di scrivere la vostra prima scena.

Il manuale è composto da otto lezioni pensate per chiarire i dubbi dello sceneggiatore principiante e offrire un punto di vista innovativo ad appassionati e professionisti del settore. Il testo illustra in modo chiaro tutti gli aspetti tecnici della scrittura cinematografica e propone un modello intuitivo per elaborare il soggetto della vostra sceneggiatura.

Seguendo i nostri corsi, nel giro di poche settimane inizierete a lavorare a quel film che avete in testa da anni

Se desiderate un feedback professionale durante il vostro percorso di studio, Manualedisceneggiatura.com mette a vostra disposizione un corso online di sceneggiatura economico e credibile, realizzato in collaborazione con un prestigioso portale europeo di informazione e cultura cinematografica. E' il più longevo corso online di sceneggiatura in Italia e ciò che lo contraddistingue è proprio la possibilità di mettersi subito alla prova come sceneggiatori, vedere corretti i propri testi e imparare rapidamente dai propri errori. 

Per qualsiasi curiosità sul manuale, sui corsi o sul servizio di analisi sceneggiature non esitate a scrivermi, rispondo con piacere a tutti. (tranne a quelli che iniziano con "Mi serve uno scenografo". Dovete almeno impararvi la parola giusta: sceneggiatore!) 

Buona lettura,

Claudio Dedola